Tirrenia e dintorni

Cominciamo subito con una curiosità: Tirrenia, nonostante il nome, non è bagnata dal mar Tirreno bensì dal mar Ligure.

Situata all’interno del Parco naturale di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli, al confine tra le province di Pisa e Livorno, questa rinomata località balneare circondata dai grandi pini e dalla macchia mediterranea dalla Tenuta di Tombolo riveste un grande interesse naturalistico. 

La conformazione dell’arenile rende la frequentazione della sua spiaggia adatta alle famiglie con bambini in cerca di un ambiente sicuro e con stabilimenti balneari e hotel capaci di garantire tutti i servizi.

Eppure questo piacevole ambiente, fino agli anni Trenta del Novecento era in realtà una zona paludosa in abbandono sin dal Medioevo, quando l’insabbiamento del porto di Pisa ne aveva decretato il declino.

In quegli anni Tirrenia fu al centro della vita culturale italiana per aver visto la nascita dei primi studios cinematografici in pieno stile hollywoodiano, gli Studi Pisorno, poi divenuti Tirrenia Film.

Dal 1934 al 1937 da Tirrenia passarono gli attori più importanti dello star system, poi la nascita di Cinecittà e la comodità della capitale finirono con l’eclissare un polo di produzione cinematografico con una strumentazione all’avanguardia rispetto alla sua epoca.

La posizione geografica della città non è da meno del suo valore naturalistico e culturale: la vicinanza alle più importanti reti stradali, porti e aeroporti della Toscana la mettono al centro di un sistema di infrastrutture che permette di raggiungere velocemente i principali luoghi d’interesse della regione.

Le principali città d’arte come Pisa, Lucca, Volterra, Siena e Firenze sono facilmente raggiungibili in meno di un’ora, così come le più belle isole dell’arcipelago toscano.